21 marzo: integrazione multiculturale multicolore

Fonte: www.leggilanotizia.it

Che nel XXI secolo si debba ancora ribadire che la libertà e l’uguaglianza sono diritti inalienabili dell’uomo in quanto tale e che il razzismo e la xenofobia non sono altro che espressioni di ignoranza è, purtroppo, ancora oggi necessario.

Proprio per richiamare l’attenzione su questi temi torna, anche quest’anno, la Settimana contro il razzismo, promossa da UNAR e dalla Regione Emilia Romagna. Il Comune di Ravenna con la Casa delle Culture, in collaborazione con la Rete Civile contro il razzismo e la xenofobia, propone dal 21 al 25 marzo un calendario di iniziative per affermare che il pluralismo è una sfida da vincere.

Mercoledì 21 marzo, in occasione della giornata Mondiale Contro il Razzismo, (anniversario della strage di Sharpeville in Sud Africa, dove il 21 marzo 1960 la polizia sparò sui manifestanti uccidendo 69 cittadini neri in protesta contro il regime dell’apartheid), è prevista alle ore 9:00 nell’area verde dei Giardini Speyer e la Basilica di S.Giovanni la formazione di una Catena umana dal  forte valore simbolico con un alto impatto comunicativo contro tutti i razzismi.

Vi hanno già aderito giovani, studenti, docenti, rappresentanti di comunità straniere, e da quanti vorranno unirsi indossando  una maglietta con la scritta “No ai Razzismi”. Alle 10:30 quando la catena sarà completa circondando l’area verranno lanciate nel cielo di Ravenna, 100 lanterne luminose colorate con la scritta “NO AL RAZZISMO”.

Dal giorno successivo, 22 marzo, in Piazza del Popolo sarà allestito un gazebo con esposizioni, distribuzione di materiali informativi: “Io non sono razzista, ma…” manuale di sopravvivenza contro stereotipi e pregiudizi; materiale divulgativo delle associazioni; distribuzione di “Un nastro giallo contro il razzismo” a tutti i passanti;

Sabato dalle 16:00 alle 18:00 e domenica 25 marzo dalle 16:30 alle 18:30 la Piazza diventerà la Biblioteca Vivente con un ricco catalogo di “libri” unici, cioè persone in carne e ossa, a disposizione del pubblico per soddisfarne le curiosità. Infine per gli amanti del calcio, al Campo Sportivo Endas-Monti  avrà luogo un torneo multietnico di calcio a 11 dove, nel corso di tre giornate, si sfideranno: “Noi giallorossi, ex calciatori del Ravenna Calcio”, Rappresentativa del Comune di Ravenna, e le Rappresentative Nigeria, Senegal, Albania, Romania, Tunisia, Richiedenti asilo (progetto SPRAR).

Il Torneo multietnico nasce dall’idea di costruire un momento sportivo veramente funzionale all’integrazione, alla condivisione e alla conoscenza tra vecchi e nuovi cittadini residenti nel territorio ravennate tenendo presente che lo sport, e specialmente il calcio, è un veicolo che unisce e che favorisce le relazioni umane e la convivenza sociale del territorio.

societa51societa50

MARCH 21ST, MULTICULTURAL AND MULTICOLORED INTEGRATION

What yet to be confirmed in the XXI century is that freedom and equality are the inalienable rights of people and that racism and xenophobia are nothing but expressions of ignorance and they still unfortunately exist.

Just to draw attention to these issues the Week against Racism is back again this year promoted by UNAR and the Region of Emilia Romagna.
The Municipality of Ravenna with the House of Culture in collaboration with the Civil Network against Racism and Xenophobia from March 21 to Match 25 offers a calendar of events to say that pluralism is the challenge that needs to be won.
Wednesday, March 21, on the occasion of the World Day Against Racism, (anniversary of the Sharpeville massacre in South Africa, where March 21, 1960, police fired on protesters, killing 69 blacks citizens protesting against the apartheid regime),the live human chain as a strong symbol with the high impact message against all forms of racism is expected to start forming at 9:00 in the green area of the Speyer Gardens and the Basilica of St. John

You will be joined by young people, students, teachers, representatives of foreign communities all those who wish to join and wear a shirt that says “No to racism”. At10:30 when the chain is completely surrounding the area, one hundred of bright colored lanterns with the word “NO TO RACISM” will be launched to the sky of Ravenna.

The next day, March 22, in Piazza del Popolo the pavilions with exhibitions will be set up, distributing the information materials: “I’m not racist, but …” survival guide against stereotypes and prejudices; also information material of associations; distribution of “A yellow ribbon against racism” to all the spectators.

Saturday from 16:00 to 18:00 and Sunday, March 25 from 16:30 to 18:30 the Square will become the Live Library with a rich catalog of unique “books” – people in the flesh – to fulfill public curiosity.
Finally, for lovers of soccer, at the sports arena of Endas-Monti will take place a multi-ethnic football tournament at 11 where, in the course of three days, the teams will compete under the banner “We yellow and red, former players of Ravenna Soccer club” with Representatives of the City of Ravenna, Representatives of Nigeria, Senegal, Albania, Romania, Tunisia, Asylum Seekers (project SPRAR).

The tournament comes as an idea to build a multiethnic sporting event, a truly functional integration, and a knowledge sharing between old and new residents of the Ravenna area bearing in mind that sport and especially soccer is a vehicle that combines and promotes human relations and social life of the area.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...